Associazione Italiana Latto-Intolleranti

Intolleranza al lattosio; lattosio; intolleranti al lattosio; informazione; rubriche; nutrizione

INTOLLERANZA AL LATTOSIO, SINTOMI: SOLO MAL DI PANCIA O…QUALCOSA DI PIÙ?

Su suggerimento della cara Presidente Maria Sole, super esperta in materia, mi accingo a proporre una carrellata di “messaggi” che il nostro organismo lancia, affinché si rifletta sul nostro stile di vita e di conseguenza si prendano i più idonei provvedimenti.

Ho evidenziato messaggi perché l’organismo usa svariate manifestazioni più o meno evidenti e percepite per notiziarci sul suo stato.

fermenti-latticiIn particolare in caso di intolleranza al lattosio, quando si parla dei sintomi che ne derivano, si è soliti riportare gonfiore addominale, nausea, crampi allo stomaco, vomito, diarrea, ecc. Sì, in effetti questi sono i principali, ma l’intolleranza al lattosio (come altre intolleranze) si manifesta anche con altri importanti sintomi su cui vale la pena spendere qualche parola in più e porre la nostra attenzione, in modo da poter accorgersi prima di essere intolleranti al lattosio o per lo meno di porci la domanda.

Conosciamo già bene la “sintomatologia classica” che ci porta a recarci da medici, nutrizionisti, ecc. per cercare di trovare una spiegazione ai vari disturbi gastro-intestinali: pancia gonfia o meteorismo, sindrome dell’intestino irritabile, diarrea o stitichezza, reflusso gastroesofageo, gastrite o colite, dolori addominali e comunque disturbi di stomaco, nausea, difficoltà digestive, inappetenza o appetito eccessivo, ecc.

Questi sintomi, come detto, ci spingono a chiedere aiuto perché sono di fatto limitanti nella quotidianità e nei rapporti sociali, ma siamo sicuri di non essere stati avvisati prima?

L’organismo usa una miriade di canali e cioè stati di disagio a cui purtroppo diamo poca importanza e risolviamo per lo più con rimedi “casalinghi”o sottovalutando.

Chiaramente il fatto di avere un’intolleranza rende quel cibo specifico indesiderato dall’organismo che, non potendolo utilizzare tende ad eliminarlo nel più breve tempo possibile; questo processo sovraccarica di lavoro tutti gli organi preposti all’eliminazione che “si lamentano”, ciascuno a modo suo.

Capita così che ravvisiamo sonnolenza o insonnia, ansia o depressione, stanchezza e affaticabilità,  cefalea o emicrania, scarsa lucidità mentale o difficoltà di concentrazione, tutti sintomi appartenenti al Sistema Nervoso.  Oppure sintomi relativi all’Apparato Scheletro-motorio quali artrite, rigidità muscolare, crampi ed ancora, relativi all’Apparato Cutaneo quali: prurito e arrossamenti, acne, eruzioni cutanee varie, o in alcun casi dermatiti.

Anche con l’intolleranza al lattosio è frequente avere questi sintomi, che all’inizio presi singolarmente non fanno pensare ad un’intolleranza, ma nel loro insieme sono un buon segnale di allerta!

Di fatto il nostro organismo non vive piacevolmente l’ingestione di certi alimenti che non utilizza appieno e ciò, nello specifico, allerta il Sistema Immunitario che scatena uno stato di infiammazione lieve ma costante, questa a sua volta è la causa scatenante di ogni piccolo malessere.

Ricordiamo bene che la causa scatenante di tutto è lo stato infiammatorio dovuto ad alimenti non tollerati!

L’infiammazione inoltre porta al depauperamento della flora batterica intestinale e viceversa: è un circolo vizioso al quale bisogna mettere un freno!

sintomi

Il messaggio è: se notate che uno o più di questi sintomi ricorre troppo frequentemente nel vostro quotidiano non rimandate aspettando che si manifesti qualcosa (a vostro giudizio) di più importante, ma rivolgetevi ad un professionista. Utilizzate qualche minuto della vostra giornata a dialogare con il vostro organismo, lui ci manda molti segnali e con largo anticipo; affinando la nostra capacità di ascoltare, potremo anticipare o addirittura evitare spiacevoli e più lunghe risoluzioni dei problemi.

 

Oltre a link di approfondimento su quanto accennato ve ne allego alcuni utili per rilevare una latto-intolleranza sia in neonati che in adolescenti, alla prossima!

R.B.

Bibliografia:

http://www.wikihow.com/Recognize-Symptoms-of-Lactose-Intolerance

http://www.betterhealth.vic.gov.au/bhcv2/bhcarticles.nsf/pages/Lactose_intolerance

http://www.foodallergy.org/allergens/milk-allergy

http://kidshealth.org/parent/medical/digestive/lactose.html

http://www.nhs.uk/chq/Pages/Could-my-child-be-intolerant-to-cows-milk.aspx?CategoryID=62&SubCategoryID=63

http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJM196706082762303

http://www.drgreene.com/qa-articles/milk-constipation/

 

ATTENZIONE!
I contenuti scientifici di questa rubrica hanno un carattere informativo, in modo semplificato.
Le informazioni raccolte in queste pagine non devono in alcun modo essere interpretate come diagnosi e/o sostituirsi in alcun modo ad una accurata visita presso centri medici specializzati.
Annunci

Un commento su “INTOLLERANZA AL LATTOSIO, SINTOMI: SOLO MAL DI PANCIA O…QUALCOSA DI PIÙ?

  1. Pingback: New! INTOLLERANZA AL LATTOSIO, SINTOMI: SOLO MAL DI PANCIA O…QUALCOSA DI PIÙ? | Associazione Italiana Latto-Intolleranti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: